Criteri e parametri per l’individuazione e classificazione dei piccoli comuni

 

INTERROGAZIONE

A RISPOSTA IMMEDIATA IN AULA 1080/QT

 

Al Signor Presidente

del Consiglio Regionale

 

Oggetto: criteri e parametri per l’individuazione e la classificazione dei piccoli comuni non montani, dei comuni montani e parzialmente montani ai sensi delle leggi regionali n. 11/2004 e n. 25/2007

Premesso che

la L.R. 11/2004 all’art.2 comma 2, e dell’art. 3 L.R 25/2007 stabilisce che l’individuazione dei piccoli comuni e la loro classificazione in zone che presentano condizioni simili di sviluppo socio economico è effettuata dalla Giunta regionale sulla base di parametri ed indicatori di confronto stabiliti dalla Giunta stessa con il parere della competente commissione consiliare;

Per ricostruire il grado di svantaggio che caratterizza i comuni è stata utilizzata la piattaforma informativa “100 indicatori per la Lombardia” ;

questi criteri servono per modulare l’intensità del sostegno regionale ai comuni più svantaggiati;

Considerato che

alcuni comuni hanno fatto pervenire osservazioni che eccepiscono sulla capacità di alcuni indicatori di rappresentare la effettiva situazione di svantaggio delle comunità. Nella fattispecie il Comune di Sormano, della Comunità Montana del Triangolo Lariano, in Provincia di Como contesta la inefficacia degli indicatori afferenti:

I servizi pubblici di collegamento con le altre comunità e con i centri di servizi;

Incidenza degli occupati in settori innovativi e i tassi di occupazione;

La pressione tributaria locale;

Il parco autoveicoli che non sempre risponde ad un indice di benessere, ma può essere motivato dall’isolamento della comunità;

L’efficacia della misurazione della vocazione turistica;

Gli indicatori di dipendenza giovanile, ecc.;

Valutato che gli stessi indicatori che sui grandi numeri possono rappresentare con buona approssimazione lo stato reale delle comunità possono essere inefficaci in piccole realtà;

l’applicazione di criteri generali di carattere statistico deve sempre essere accompagnata una verifica puntuale dello stato effettivo delle singole comunità;

in questo momento l’attività amministrativa dei Comuni ed in primo luogo dei piccoli comuni in località montana e particolarmente difficoltosa;

Si interroga il Presidente della Giunta

Per sapere come intende recepire le osservazioni fatte dai comuni e come si intende rivedere l’indicatore di svantaggio per tutti i piccoli comuni evitando che possano perdere risorse necessarie allo svolgimento delle attività amministrative.

Milano, 27 febbraio 2014

Luca Gaffuri

Alessandro Alfieri

Corrado Tomasi

Raffaele Straniero

Enrico Brambilla

Mario Barboni

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati