DISTRETTI E COMUNI

La scelta di articolare il polo territoriale ASST in Distretti, invece, è stata obbligata, per fortuna!, dal documento Agenas.

Lo stesso, però, non vale per il ruolo dei Comuni, che sono chiaramente il soggetto istituzionale più vicino al cittadino, veri e propri presidi istituzionali del territorio ma direi anche “antenne” del territorio, in quanto prossimi alla cittadinanza e in grado di ascoltarne i bisogni, e ai quali la legge approvata riserva solo un ruolo consultivo.

Il nostro gruppo consiliare, con specifici emendamenti ed ordini del giorno, ha richiesto con forza, invano, che alle Assemblee dei Sindaci venisse attribuito un nuovo ruolo cogente di Programmazione sociosanitaria e di Valutazione dell’operato dei Direttori generali delle ASL esercitando un ruolo attivo nelle decisioni che riguardano l’assistenza sociosanitaria del territorio che amministrano.  Abbiamo anche proposto l’istituzione di un Comitato di Indirizzo regionale, composto dai Sindaci delle città capoluogo di provincia e da Sindaci scelti dall’Assemblea ANCI, per l’interlocuzione e la formulazione di proposte verso le Agenzie regionali.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.