Green Pass, Straniero e Bussolati: “Siamo con Confcommercio. Certi partiti hanno strizzato l’occhio a i no-vax”.

“Siamo assolutamente dalla parte di Confcommercio Milano e della sua raccolta di firme, che sottoscriviamo in toto, contro i cortei che paralizzano la città e le sue imprese proprio nel momento della ripresa. Pur nel rispetto della manifestazione della libertà di pensiero di ognuno, si tratta di assembramenti spesso nemmeno autorizzati, fuori controllo e che portano solo disagi e anche devastazione proprio a danno di coloro che hanno pagato più pesantemente, da un punto di vista economico, la pandemia. Per noi sono atteggiamenti inaccettabili”, lo dicono a chiare lettere Raffaele Straniero e Pietro Bussolati, consiglieri regionali del Pd, all’indomani del lancio dell’iniziativa della confederazione delle imprese del commercio.

“Stupisce anche che a mettere ancora una volta a repentaglio la vita delle nostre piccole imprese di commercio siano proprio coloro che parlano impropriamente di ‘libertà’, di inesistenza del Covid, di complotti mondiali per mettere in ginocchio l’economia. E poi sono i primi che continuano a porre ostacoli alla ripresa”, continuano i due esponenti dem.

Una presa di posizione trasversale tra gli schieramenti politici, ma della quale i consiglieri Pd tengono a sottolineare un aspetto: “Bene che oggi i partiti di destra sembrino compatti su questa situazione, ma vorremmo ricordare che fino a ieri Salvini e Meloni strizzavano l’occhio ai movimenti no vax e no green pass”, concludono Straniero e Bussolati.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati