Impresa e lavoro: “Approvata una legge che abbiamo contribuito a migliorare e sulla cui attuazione ora vigileremo”

LOMBARDIAVoto favorevole del Pd al provvedimento “Impresa Lombardia: per la libertà d’impresa, il lavoro, la competitività”. Una legge a cui il Pd ha dato contributi importanti e verso la quale si nutrono aspettative non da poco in un momento drammatico per l’economia e il lavoro. “Oggi abbiamo scritto una buona pagina con l’obiettivo di far tornare a crescere l’economia lombarda – ha detto il consigliere Pd Raffaele Straniero – . Dentro questo impianto ci sono principi importanti, che abbiamo condiviso, come la difesa della manifattura, che è la spina dorsale del nostro sistema economico, e il contrasto alla delocalizzazione che è una priorità da affrontare. Occorre tuttavia essere prudenti: non succederà che da domani il sistema economico lombardo trovi immediatamente protezione dagli eventi di crisi. Per riuscire a dare un adeguato seguito a quei principi abbiamo fatto approvare un ordine del giorno che cerca di declinare i principi in modifiche utili e puntuali come la semplificazione del sistema dei bandi regionali per le imprese o la creazione di una task force per affrontare i bandi europei 2014-2020 per finalizzare così al meglio l’accesso alle risorse pubbliche”. E’ stato anche approvato un ordine del giorno specifico dedicato allo sviluppo della competitività nelle zone di confine, che, nello specifico, invita la Giunta regionale ad attuare tutte le iniziative utili ad attenuare il gap di competitività tra i territori di confine lombardo a partire dalla defiscalizzazione.

Il consigliere Pd ha parlato di un “Confronto proficuo tanto da aver prodotto modificazioni consistenti nell’articolato e da far entrare a pieno titolo dentro al progetto di legge quegli impegni che il Pd ritiene fondamentali per lo sviluppo e per il raggiungimento di una piena occupazione. Verificheremo con un costante monitoraggio”.

E sulla sperimentazione della moneta complementare inserita nel progetto di legge Straniero puntualizza: “Mai eretto barricate preconcette. Sì alla creazione di una moneta elettronica che vada a integrare gli altri circuiti. No al contrabbando ideologico di un conio lombardo”. 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati