MANTENERE GLI IMPEGNI PRESI CON MEDICI ED INFERMIERI CHE HANNO COMBATTUTO IL COVID: FATTO ANCHE GRAZIE AL NOSTRO INTERVENTO!

Sulla nota delle organizzazioni sindacali relativa alla delibera della Giunta regionale di martedì 9 giugno, con cui sono state definite le modalità di applicazione del premio assegnato al personale dipendente del Servizio sanitario regionale che ha lavorato in prima linea durante l’emergenza Covid-19, siamo intervenuti con i colleghi del gruppo consiliare del PD per sottolineare la gravità del fatto che la Regione non mantenesse gli accordi fatti con i sindacati di medici e infermieri che sono stati in prima linea a combattere il Covid.

Solo poche settimane prima, infatti, si erano accordati per un premio fino a 1.250 euro che dopo la delibera di Giunta in questione si è scoperto essere stato dimezzato. Perciò abbiamo denunciato quanto fosse assurdo utilizzare i soldi destinati a questi lavoratori per scontare tasse e oneri agli ospedali di appartenenza.

Di fronte alla mobilitazione sindacale e al nostro intervento, la Giunta ha deliberato il martedì successivo, 16 giugno, un ulteriore stanziamento così da consentire alle Aziende del servizio sanitario regionale di riconoscere al proprio personale un’integrazione alla premialità stabilita con il provvedimento precedente.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati