NELL’OSSERVATORIO PER L’ATTUAZIONE  DEL FATTORE FAMIGLIA

Il consiglio regionale della Lombardia mi ha nominato nella seduta di martedì 22 febbraio tra i tre consiglieri (due di maggioranza ed uno di minoranza) componenti dell’Osservatorio per l’attuazione del Fattore famiglia, la misura che consente di garantire un importo aggiuntivo ai contributi concessi come sostegno socioeconomico concreto alle situazioni di vulnerabilità.
Sono stato nominato come rappresentante della minoranza, quindi avrò un ruolo di controllo ancora maggiore. Sull’efficacia dello strumento del Fattore famiglia, tra l’altro, avevamo espresso qualche perplessità e quindi la cosa migliore è verificarlo nel concreto.
La misura va implementata nel suo utilizzo: abbiamo fatto la legge, ma è uno strumento complesso, va a incidere su altri provvedimenti, va verificata la bontà della sua applicazione. Al momento è stato utilizzato davvero per poche politiche della Regione, quasi a livello sperimentale. Dobbiamo capire perché. Non solo: l’assegno unico chiederà un’evoluzione del Fattore famiglia? E non va coordinato meglio con le norme nazionali? Sono tutte domande a cui spero che con l’Osservatorio si riesca a dare una risposta.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.