PICCOLA IMPRESA, INDICATIVO FUTURO. L’INTELLIGENZA DEL POLPASTRELLO.

Ho partecipato venerdì 25 marzo, presso la sede della CCIAA di Lecco, all’interessante momento di presentazione del libro scritto da Cesare Fumagalli, con Michela Fumagalli, su “Piccola impresa, indicativo futuro. L’intelligenza del polpastrello”.

Chi meglio di Cesare, per tanti anni segretario nazionale della Confartigianato e interprete preparato e per niente scontato di un ruolo che gli ha consentito di godere di un punto di osservazione privilegiato, poteva parlare dell’importanza della piccola impresa nel nostro tessuto sociale ed economico?

Fumagalli non si limita però a raccontare un’esperienza ma, al contrario, partendo da questa, fornisce indicazioni molto interessanti per il futuro, prefigurando la necessità di un nuovo modello di sviluppo, che non rifugga la globalizzazione ma la interpreti in modo intelligente, che non neghi l’importanza di aziende di grandi dimensioni per raggiungere determinati obiettivi ma che non ne faccia un “dogma”, che sappia coniugare la necessaria digitalizzazione con l’insostituibile ruolo della persona.

In questo modello la funzione della piccola impresa sarà sempre importante e, in certi casi, nevralgico.

Dopo una presentazione così interessante, ora è necessario passare alla lettura del libro.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.