VOSS DI OSNAGO: LA REGIONE FACCIA SENTIRE LA SUA VOCE!

Martedì 29 dicembre si è svolta l’audizione in Commissione IV (Attività produttive) sulla vicenda della Voss di Osnago, richiesta dalle organizzazioni sindacali e anche dal nostro gruppo consiliare.
Purtroppo la proprietà non si è presentata a questo incontro, dichiarando la propria disponibilità a partire da lunedì 4 gennaio.  Dovremo quindi attendere ancora qualche giorno per verificare l’eventuale possibilità di trovare una soluzione.
Nel frattempo la realtà si presenta tutt’altro che rosea e giustifica pienamente il presidio messo in atto ai cancelli dell’azienda dai lavoratori e dai sindacati.
Questa storica torneria, presente ad Osnago dal 1954, rischia infatti di chiudere a causa della decisione della direzione dell’azienda, che ha annunciato  di voler chiudere l’impianto e, ad oggi, non ha lasciato spiragli alla mediazione.
Ciò significherebbe  il licenziamento di 70 lavoratori, molti over 50 anni, difficilmente ricollocabili, data la grave crisi che  sta vivendo il territorio, e  comporterebbe un grave impoverimento del tessuto produttivo del meratese.
Da qui la richiesta di un’audizione urgente, espressa dalle organizzazioni sindacali, che ha trovato subito il nostro appoggio.
Per la stessa ragione, con il capogruppo Fabio Pizzul, ci siamo recati domenica 27 dicembre al presidio organizzato dai lavoratori, esprimendo agli stessi la nostra solidarietà ed il nostro appoggio per ricercare, a tutti i livelli, la possibilità di una soluzione positiva sia per l’insediamento produttivo che per l’occupazione dei lavoratori.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati